Viaggio in Argentina /6 – Mi Buenos Aires querido

Potrebbe forse apparire largamente esagerata la definizione di “Parigi del Sud America” che è stata appiccicata alla capitale argentina, ma per me invece è azzeccata!
Al netto delle terribile periferia, dove la miseria si tocca veramente con mano – nelle villas miserias che fanno apparire le banlieue parigine, così come le periferie più degradate delle nostre città occidentali, dei salotti – l’aria che si respira nella Capital Federal – come spesso capita di sentirla chiamare dagli argentini – è di grande cultura e di enorme respiro, proprio come quella che si vive a Parigi.

Read more on http://wp.me/p41zCI-2oj

Vincenzo A. Pistorio – VINCENZOPISTORIO.COM

Annunci

E Dio vide che era cosa buona

Aveva appena terminato di plasmare con fango e acqua, come le moderne plastiline dei piccolini, due piedi dalle grandi potenzialità, quando Dio decise di innestarli alle estremità delle gambe di un uomo dal volto scavato e sofferente, dagli occhi piccoli e dal naso importante. “Se almeno non ha avuto una faccia da Adone” – pensò – “almeno che abbia due piedi all’altezza del mondo che vivrà”. Soffiò l’alito divino su di essi e l’uomo prese vita. Lo chiamò Andrea Pirlo e vide che ciò era cosa buona. E fu mattina, dopo una notte da ubriachi.

Read more on http://wp.me/p41zCI-2gz

Vincenzo A. Pistorio – VINCENZOPISTORIO.COM