Non li invidio

C’è un mestiere nella società che proprio oggi non invidio. Sono gli insegnanti, di ogni ordine e grado. Hanno il compito più ingrato, quello di spiegare a coloro che diverranno classe dirigente, uomini e donne del futuro, cosa sia successo ieri mattina a Parigi. Dovranno fronteggiare famiglie nelle quali lo sgomento e la rabbia hanno obnubilato i giudizi, lasciandosi andare al bieco razzismo. Si troveranno a discutere con i ragazzi più grandi di politica, cercando di aiutarli nel separare la propaganda dalla sostanza.

Read more on http://wp.me/p41zCI-2xd

Vincenzo A. Pistorio – VINCENZOPISTORIO.COM

Annunci

Pacta sunt servanda

Sarà che sono ormai diventato cinico a furia di guardare la politica domestica, ma proprio non riesco a comprendere tutta l’enfasi che si sta ponendo sulla “manina” o sulla “manona” che ha infilato in Consiglio dei Ministri l’ormai celeberrimo comma “Salva Berlusconi” mentre il Paese era impegnato a preparare il cenone della vigilia di Natale.

Read more on http://wp.me/p41zCI-2×3

Vincenzo A. Pistorio – VINCENZOPISTORIO.COM

È lui che è nero

Ieri sera, non appena ritornato a Roma, sono andato a fare un po’ di spesa in un grande supermercato vicino casa. Alla cassa due ragazze straniere, probabilmente russe o ucraine, sono davanti a me: stanno parlando al telefono, come capita a ciascuno di noi.
Una di loro, al momento di pagare, salda la spesa con i buoni pasto, come d’altronde avrei fatto anche io qualche minuto dopo. La solerte cassiera, una signora di mezza età sempre molto cortese, la rimprovera di brutto per via della firma.

Read more on http://wp.me/p41zCI-2wZ

Vincenzo A. Pistorio – VINCENZOPISTORIO.COM

Mille Colori

Non era nemmeno trascorso il primo mese di lavoro, in una multinazionale canadese delle telecomunicazioni, il mio primo lavoro dopo la laurea e il congedo da ufficiale di Marina, quando il mio responsabile di allora mi chiamò da Milano e mi disse che sarei dovuto andare a Napoli per lavorare sull’aggiornamento tecnologico della rete di una banca, in vista dell’arrivo del tanto temuto Duemila. Avevo sfiorato tante vuole l’ultima capitale del Regno delle Due Sicilie, sempre “toccandola” dall’autostrada ma mai visitandola.

Read more on http://wp.me/p41zCI-2wT

Vincenzo A. Pistorio – VINCENZOPISTORIO.COM

Attorno alla grotta

Domani mattina, salvo imprevisti, dovremmo stare seduti alla tavola della nostra cucina, con dietro a proteggerci sua maestà ‘a Muntagna e con il calore che soltanto la nostra casa a Natale è in grado di generare.
Quest’anno le vacanze scolastiche sono belle lunghe: cominciano oggi e terminano per l’Epifania, oltre due settimane per ricaricare la mente e per far riposare anche noi genitori nel tour de force che quotidianamente affrontiamo fra scuola, sport e feste, attività che rendono i nostri cuccioli molto più impegnati di noi adulti.

Read more on http://wp.me/p41zCI-2wE

Vincenzo A. Pistorio – VINCENZOPISTORIO.COM

La trattativa

Provate a immaginare che siano i vostri figli, i vostri nipoti, i figli dei migliori amici che avete, i figli dei vostri vicini di casa, ad essere saltati in aria per mano dei Talebani.
Ci siete riusciti? Beh io nemmeno ci riesco, non riesco ancora nemmeno a immaginare come cinque anni fa all’asilo nido siano riusciti a far cadere la mia Elisa causandole un trauma cranico, figurarsi un attentato.

Read more on http://wp.me/p41zCI-2wz

Vincenzo A. Pistorio – VINCENZOPISTORIO.COM