Chiuso per Scrittura

Manca soltanto una settimana e finalmente mi metterò alla guida del mio carretto siciliano per tornare a Catania.

Con sette giorni di anticipo chiudo temporaneamente il blog per dedicarmi al mio primo romanzo che ho cominciato a scrivere dopo la vacanza provenzale. D’altronde l’attualità nazionale e internazionale, politica, cronaca, sportiva mette a dura prova le dimensioni del mio fegato e dell’accumulo di grassi nelle coronarie. Quindi meglio dedicarsi alla preparazione della vacanza, al mare, alla lettura e alla scrittura.

Salvo imprevisti – praticamente impossibili visto che in Italia ad agosto chiudono anche i problemi per ferie – questo blog riprenderà il suo viaggio dopo ferragosto, quando comincerà anche il passatempo nazionale per eccellenza, l’oppio che molti di noi si concedono per non pensare: il massimo campionato di calcio! Ma prima della solita spaccatura domenicale, fra romanisti e laziali, fra bianconeri e granata e fra Milan e Inter (quest’anno noi siciliani siamo orfani del derby, purtroppo!), la Nazionale di Prandelli si dovrà conquistare l’accesso alla fase finale del mondiale brasiliano del 2014.

E siccome non si vive di solo calcio … ci sono i mondiali di Atletica, la passerella finale del Tour domenica prossima, US Open di Tennis e tanti di quegli sport minori che in estate sono il miglior viatico per recuperare energie prima di un autunno che per il nostro Paese si preannuncia caldissimo!

Auguro a chiunque legga queste pagine di trascorrere – per chi può – delle serene vacanze.

 

p.s. Non posso non notare che oggi – 19 luglio 2013 – è il 21° anniversario della strage di Via d’Amelio, dove perse la vita – insieme alla sua scorta – il giudice Paolo Borsellino. E ancora nulla si sa di come andarono realmente le cose.

 

Annunci