Il morso della tarantola

Deve essere proprio pericolosa questa tarantola della politica che quando ti morde ti fa dire cose folli, proprio come quelle pronunciate ieri da Stefano Rodotà durante il suo incontro con i parlamentari del Movimento Cinque Stelle.

Prima che la mia lettrice Grillo-fan si scaldi troppo, e cominci a commentare con le sue solite giaculatorie su quanto sia bravo e bello Beppe Grillo, preciso che questo post non ha nulla a che vedere con il Movimento del comico genovese né tanto meno con la scorsa elezione del Presidente della Repubblica, perché straconfermo quanto detto a suo tempo e cioè che Stefano Rodotà fosse il miglior presidente che si potesse scegliere.

Tuttavia onestà intellettuale vuole che sia possibile muovere critiche anche a chi si stima. Ha affermato ieri, il professore beniamino dei beni comuni, che se fosse stato Capo dello Stato egli avrebbe conferito l’incarico di formare il nuovo governo al Movimento Cinque Stelle.

Ora il prof. Rodotà è troppo simbiotico con la Costituzione per non rilevare che nessun incarico ad un esponente pentastellato avrebbe mai potuto ottenere la fiducia delle due camere, poiché alla Camera – a causa del premio di maggioranza – senza centrosinistra non si va da nessuna parte. Quindi se è lecito il non incarico a Bersani, perché ragionevolmente non poteva garantire i numeri al Senato, altrettanto vale (a fortiori) per i Cinque Stelle alla Camera.

Rimane poi sempre l’interrogativo mai chiarito su quale sia la ragione per la quale il Movimento Cinque Stelle, che appoggia le battaglie di un uomo di sinistra come Rodotà, abbia detto no a qualunque ipotesi di facilitare la nascita di un governo di centrosinistra  preferendo arroccarsi nella purezza della loro coerenza.

Perché cioè i voti del PD puzzavano quando bisognava far nascere il Governo Bersani mentre poi non puzzavano più quando bisognava eleggere Rodotà al Colle o ad esempio far nascere un ipotetico Governo Zagrebelsky.

 

 

p.s. Adesso che ho visto l’on. Lombardi con la maglietta di Topolino alla Camera dei Deputati sono autorizzato a venire in ufficio in bermuda ed infradito per tutta l’estate!

Annunci