I giovani già vecchi

Io arriverei anche a capire di aprire le prossime primarie a chiunque, come vuole Matteo Renzi, che sta mietendo tantissimi consensi, specialmente nel PDL e nell’elettorato autodefinito moderato.

Ora io capisco che nel partito di Berlusconi vogliano contribuire a scegliere il leader dello schieramento opposto ma per curiosità: vale anche il viceversa? Facciamo primarie aperte anche per scegliere il capo del centrodestra oppure ci dobbiamo sorbire che sia Berlusconi a decidere di se stesso, del suo successore e anche del suo avversario?

Confesso che sono un po’ stufo di quelli che parlano di rinnovamento soltanto guardando l’anno di nascita dell’esponente politico, senza considerare le idee.

Insomma se fossimo negli Stati Uniti d’America fra un giovane come Marco Rubio e un’anziana donna come Hillary Clinton dovrei scegliere l’esponente repubblicano soltanto perché è mio coetaneo mentre l’ex Segretario di Stato ha l’età che avrebbe avuto mia madre se fosse viva?

Ma cosa sta diventando la politica, una sorta di format televisivo su chi è più piacione?

Annunci