California Dreamin’

L’amministrazione cittadina di San Francisco si è posta un obiettivo che soltanto i visionari possono porsi: 100% di riciclo dei rifiuti prodotti. Lo abbiamo appreso durante una puntata di Presa Diretta, la trasmissione di Rai Tre a cura del bravo Riccardo Iacona, lo scorso anno. Evidentemente nel catanese si sono un po’ montati la testa e pensano di avere le stesse visioni di chi mangia innovazione e tecnologia dalla mattina alla sera e quindi si sono inventati una raccolta porta a porta dall’oggi al domani, senza adeguata preparazione e soprattutto gestendo il porta a porta come se tutti vivessimo in villette a schiera del suburbia stelle e strisce. Il risultato è di tutta evidenza ed è lo squallore di strade finalmente sgombre di cassonetti e piene di alberi di Natale, con i rifiuti al posto delle palle, con sacchi, più o meno putridi, appesi alle inferriate delle case o sull’uscio dei portoni.
Mentre l’AMA, l’azienda che gestisce i rifiuti nella Capitale ha avuto l’idea di inserire un nuovo cassonetto per i rifiuti umidi, in maniera tale da costruire la mentalità ecologista, qui in Sicilia, dove chi scrive sta trascorrendo le vacanze, sono andati oltre. Hanno totalmente rimosso i cassonetti stradali confidando nel miracolo che le popolazioni, storicamente lente ai cambiamenti, improvvisamente si mostrassero più solerti degli abitanti di Frisco!
Ora è vero che bisogna avere fiducia nella gente e confidare nello spirito ecologista che c’è dentro ognuno di noi, però un minimo di cautela e quindi di pianificazione e controllo sarebbe stato opportuno. E forse cominciare dopo le Festività natalizie sarebbe anche stato meglio, considerando che le nostre tavole si riempiranno di ogni ben di Dio e quindi i rifiuti si accumuleranno sulle strade, contribuendo a rendere l’immagine della mia terra sempre peggio.
E poi dici che uno non si mette a sognare la California!

Annunci