Conservatorismi

Stavo chiacchierando con alcune persone sul fatto che si stanno diffondendo sempre più tablet e che c’è una certa attesa per Surface, la sfida di Microsoft al dominio Apple nel settore.

In questo modo, affermava una persona, sarà come avere un vero PC, dato che si potrà avere anche la suite di Office.

Ora naturalmente non potevo lì fare un self marketing di questo blog indirizzando tale persona a leggersi il mio post del 7 luglio scorso. Rimango però sempre sorpreso di come molte persone continuino a pensare che Microsoft Office sia l’unica suite office presente sul mercato.

Ora anche senza scomodare la suite iWork di Apple, che sto scoprendo essere fantastica su iPad, mi chiedo se tutta questa gente si renda ormai conto che il modello di business offerto da Office, nato negli anni Novanta, sia ormai destinato a scomparire per sempre.

E lo è innanzi tutto perché già oggi con un normale browser puoi lavorare sulle stesse Web App di Microsoft (provare per credere sulla piattaforma live.com) anche su iPad. Poi ci sono tutte le soluzioni cloud-based a partire da CloudOn per arrivare a OnLive Desktop. Oppure tutte le App quali Documents-to-Go e simili, applicazioni che gestiscono in maniera più che eccellente tutti i file della suite di Microsoft.

Infine se ciò non dovesse bastare ecco che i rumors su una suite per la tavoletta di Apple si fanno sempre più pressanti: hai visto mai che forse a Redmond hanno capito che fare business solo con le licenze non è tanto redditizio?

Annunci