La mattanza

Ormai si è perso il conto, anche se sono sicuro che qualcuno al Viminale dovrà tenere questa macabra contabilità.

Dalle homepage dei maggiori quotidiani italiani troviamo queste due notizie, a Napoli e a Milano. Ancora una volta donne uccise dai loro compagni, mariti, fidanzati.

L’altra settimana il Washington Post scriveva che in Italia è necessario un cambiamento culturale per uscire veramente dalla crisi economica e non bastano scudi anti-spread, project bond o euro-bond.

In realtà il cambiamento culturale auspicato dall’autorevole quotidiano americano dovrebbe riguardare innanzi tutto le regole della nostra convivenza civile, spegnendo la mattanza che coinvolge le donne, ancora vittime di coloro che si credono i padroni delle loro vite. E insieme le violenze sui bambini e in generale sulle persone più deboli.

Forse solo così riusciremmo veramente ad azzerare lo spread che conta, quello della qualità della vita e della sicurezza delle nostre città.

 

Annunci