La società (in)civile

Qualche giorno fa, mentre imperversavano le polemiche (preventive) sulla parata militare alla Festa della Repubblica, il TG Zero di Radio Capital, per bocca del suo direttore Vittorio Zucconi, lanciava una sfida ai parlamentari – Tonino Di Pietro in testa – che tanto si stavano sgolando per chiedere al Capo dello Stato di sospendere la festa, la parata o il ricevimento.

Il giornalista modenese chiedeva ai parlamentari un’offerta secca di mille euro a cranio (quindi si sarebbe raccolto circa un milione) per le zone terremotate. Il risultato è stato ovviamente zero! Ora probabilmente nessuno dei mille parlamentari avrà ascoltato Radio Capital ma chissà se non sia comunque arrivata alle orecchie almeno di chi adopera benino i media (Tonino in testa) e partecipa alla vita del popolo del web!

In ogni caso constato che nel fine settimana abbiamo avuto un ex ministro dell’Interno (per due volte), Maroni, che affermava che i soldi spesi per la Festa della Repubblica erano stati – testualmente – buttati nel cesso, mentre il leader dell’Italia dei Valori, già poliziotto e magistrato, nonché due volte ministro dei Lavori Pubblici, instaurava una battaglia verbale contro il Capo dello Stato.

Un noto polemista, il professor Odifreddi, scriveva ieri sul suo blog una filippica contro Napolitano e Ratzinger, e contro il dio dei terremotati che a suo dire avrebbe fatto meglio ad aprire voragini all’Altare della Patria e a San Siro per inghiottire uniformi e tonache in un colpo solo.

Mi ha colpito nel pensiero di Odifreddi la seguente frase  “la società civile ha fatto appello al Presidente perché, in un momento di grave crisi economica, venisse risparmiata la decina di milioni di euro sprecata per far sfilare i soldati in pompa magna”.

La società civile? Ma che è stato fatto un referendum e non me ne sono accorto? E poi come si fa a chiamare civile quando i toni sono insultanti e denigratori? Ma non si possono esprimere opinioni diverse senza necessariamente insultare le persone ma difendendo – anche strenuamente – le proprie idee?

 

p.s. Conflitto di interessi: essendo un Ufficiale della Marina Militare in congedo ovviamente non la penso come Odifreddi e la sua cosiddetta società civile. Dico solo una cosa: che palle pensare che tutto sia spreco soltanto perché non è quello che voglio io …. 

Annunci