Fusi Orari

Chiacchieravo ieri, primo giorno lavorativo dopo l’inizio dell’ora legale, con una donna, degli effetti che l’ora legale le portava.

Confesso che io ho proprio un’adorazione per l’orario estivo e non tanto per motivi economici, il risparmio energetico, e via dicendo. Certo se la bolletta della luce diminuisce non è che sia dispiaciuto, anzi. Ma è quell’ora in più la sera, quell’uscire dall’ufficio quando ancora il tramonto è lontano e il cielo si colora di un azzurro bellissimo e  che ispira mille foto, a farmi gioire. Sono un fan dell’ora legale e non riesco veramente a capacitarmi che ci siano delle persone che soffrano per quella lancetta che si sposta in avanti.

Ripensavo a come viene ricordato da TV e giornali che alle 3 di notte dell’ultima domenica di marzo ritorna l’orario estivo: “dormiremo un’ora in meno“, affermano quasi all’unisono tutti i soggetti dell’informazione.

E sarebbe questo l’effetto dell’ora legale?

Da quando è nata la mia principessa dormo a singhiozzi ogni santa notte: acqua, ciuccio, incubi …

E considerando che in Italia, anche se non si fanno molti figli, la maggior parte degli individui sono organizzati in famiglie e quindi qualche nottata l’avranno pur dovuta fare, penso che forse questo “dormiremo un’ora in meno” è entrato nella mente della gente, martellante come ogni cosa la TV ci propina.

Certo magari ci saranno persone più routinarie che hanno qualche difficoltà a recuperare i ritmi il lunedì (meno caffè e una camomilla la sera, no?) ma che addirittura si debba attendere l’ultima domenica di ottobre per “recuperare l’ora perduta e dormire un’ora in più” mi sembra un tantino esagerato. Leggevo sui giornali pareri di esperti che affermavano che nel giro di qualche giorno i nostri ritmi circadiani si sarebbero completamente ripristinati.

Allora forse è soltanto un problema psicologico.

Sarebbe interessante se per qualche anno le news si accordassero per dare una semplice informazione: ad esempio se la prima edizione del TG è alle 7 del mattino il conduttore potrebbe cominciare e finire il giornale con una frase del tipo “vi ricordiamo che sono le 7 (o le 7.30)“, senza titoli, senza esperti (che inevitabilmente si dividerebbero in pro e contro, come con il nucleare, la tecnologia, il calcio …), senza servizi.

Penso che molte persone neanche se ne accorgerebbero che sarebbe entrata in vigore l’ora legale!

Oppure si potrebbe ricominciare a fare figli!

Penso che si imparerebbe a vivere come in una macchina del tempo, cambiando fuso ad ogni notte!

p.s. Confido proprio nella mia principessa per fare abituare me e la sua mamma nel più breve lasso di tempo possibile al fuso orario (nove ore in meno) della costa del Pacifico degli Stati Uniti. Hai visto mai che l’insonnia infantile, i suoi sogni  turbolenti, per una volta giocano a nostro favore e ci fanno ambientare il prima possibile in California?

Annunci